Archivio mensile:gennaio 2018

MESSINA, operazione Gotha VII, duro colpo “alla famiglia barcellonese”: 40 arresti

OPERAZIONE-GOTHA-II-MESSINA-1

Il Coordinatore Provinciale delle Associazioni F.A.I. Antiracket della Provincia di Messina Giuseppe Foti, unitamente a Giuseppe Scandurra e a Stefano Vento, Presidente della FAI Atiracket di Barcellona Pozzo di Gotto, desiderano complimentarsi con i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, con i Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale (ROS) e con la Polizia di Stato, per aver eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina, su richiesta della locale Procura Distrettuale della Repubblica, nei confronti di 40 soggetti gravemente indiziati dei delitti di associazione di tipo mafioso e di numerosissimi reati come estorsione, violenza privata e reati aggravati dal cd. metodo mafioso.

“I miei più sentiti complimenti vanno alle Forze dell’Ordine. Questo è un altro colpo durissimo nei confronti delle organizzazioni malavitose che opprimono i commercianti e gli imprenditori con la violenza e con il racket delle estorsioni. Siamo vicini a tutti i commercianti, imprenditori, operatori economici e cittadini che denunciano”.

I soggetti in questione facevano parte dell’associazione mafiosa denominata “famiglia barcellonese” riconducibile a “Cosa Nostra” ed operante prevalentemente sul versante tirrenico della provincia di Messina.

Gabriele Miceli
Annunci

Nuovo Prefetto di Messina dott.ssa Maria Carmela Librizzi, i saluti della FAI Antiracket

librizzi

Il Coordinatore Provinciale delle Associazioni F.A.I. Antiracket della Provincia di Messina Giuseppe Foti desidera esprimere un saluto di benvenuto ed un augurio di buon lavoro alla Dott.ssa Maria Carmela Librizzi, nuovo Prefetto di Messina. Dopo aver svolto vari incarichi, tra cui quello di capo di gabinetto della Prefettura di Venezia e di commissario straordinario al comune di Augusta, si è distinta, a Ragusa, per la gestione degli sbarchi e di tutte le tematiche connesse al fenomeno migratorio. Il Coordinatore Provinciale Foti desidera, inoltre, ringraziare la Dott.ssa Francesca Ferrandino, ora a Catanzaro, per l’intenso operato e per il lavoro svolto nell’arco di oltre due anni di servizio a Messina.

Gabriele Miceli

Presentazione del libro “LUCIDO DELIRIO” di Luciano Armeli Iapichino presso l’I.T.E.T. di Sant’Agata Militello

1

Giorno 8 gennaio 2018, presso l’aula magna dell”ITET “G. Tomasi di Lampedusa” di Sant’Agata Militello, si è svolta la presentazione del libro “LUCIDO DELIRIO – Riflessioni socio esistenziali alla luce del pensiero divergente” dell’autore Luciano Armeli Iapichino. L’opera dello scrittore di Galati Mamertino pone l’attenzione su alcune questioni di cronaca nera (per es. caso Manca, Serio) con intrecci mal celati di trattative con lo Stato. Organi di governo incapaci, forse strumentalmente, di andare affondo nella ricerca delle responsabilità di omicidi di personaggi scomodi, in un “mascariamento”, così lo definisce l’autore, dai confini fugaci per allontanare la verità dall’opinione pubblica.

All’importante incontro sono intervenuti: la dirigente scolastica Antonella Emanuele, l’avvocato e docente dell’Itet Massimo Raffa, il vice presidente della FAI Antiracket Sicilia Giuseppe Foti, il Dirigente del Commissariato di Polizia di Sant’Agata Militello Daniele Manganaro, il dirigente del Commissariato di Polizia di Capo d’Orlando Carmelo Alioto e il Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. A moderare la discussione il docente di lettere Fabio Cannizzaro con l’ausilio della professoressa Teresa Carrara e delle alunne Federica Attinello e Francesca Scianò, nelle vesti di lettrici di alcune pagine del libro.

Questo slideshow richiede JavaScript.