SANT’AGATA MILITELLO – A.C.I.S., 18 anni di lotte contro la mafia e la criminalità dei Nebrodi

Trasmissione membri

Venerdì 9 gennaio 2009, nel corso della seguita trasmissione “Giù la maschera” di Onda Tv, condotta Pippo Galipò, si sono festeggiati i 18 anni di attività contro il pizzo e l’usura dell’ACIS, associazione commercianti ed imprenditori santagatesi. Questa associazione antiracket, la seconda dopo quella di Capo d’Orlando (ACIO) nasce nel lontano 1991 quando un gruppo di imprenditori e negozianti santagatesi si sono rifiutati di pagare il “pizzo” ad alcuni boss mafiosi della zona. Questo rifiuto determinò però tutta una serie di rappresaglie da parte della malavita. Furono incendiati quattro pullman a Camarda e Drago, fu incendiato un camion, appena acquistato, a Carlo Guglielmotta, fu incendiata l’auto dell’attuale sindacoCommercianti ACIS di Sant’Agata Militello, dott. Bruno Mancuso, furono incendiati il tabacchino di Ninone, il negozio di ferramenta di Cordici, senza contare le continue e pressanti minacce di morte nei confronti del dott. Gaetano Zuccarello, primo presidente dell’Acis e attualmente presidente onorario, che fu costretto per molti anni a vivere sotto scorta dei militari. Ricordo ancora perfettamente le due postazioni con i vetri blindati poste ai lati della libreria di Zuccarello in via gen.Liotta e all’entrata della sua fabbrica a Telegrafo, che ospitavano 24h su 24 due militari armati di fucile. Fu un periodo buio per Sant’Agata Militello. Una volta fu fatta anche esplodere una bomba davanti al Museo dei Nebrodi, la notte prima di un incontro pubblico, che si tenne comunque  alla presenza del noto scrittore santagatese Vinceno Consolo. Nonostante le continue minacce telefoniche ai propri ai cari, nonostante la crescente paura di essere uccisi, questi imprenditori non si sono arresi e hanno chiesto con coraggio e forza un aiuto alle Istituzioni. Aiuti che sono arrivati, grazie anche al particolare interessamento, in quel periodo, del Capo della Polizia Parisi che inviò nuovi mezzi ed oltre 50 poliziotti provenienti da tutta la Sicilia.

Presenti alla trasmissione “Giù la maschera”:  il geom. Biagio Indriolo, presidente dell’Acis dal 2000, il dott. Gaetano Zuccarello, primo presidente dell’Acis e attualmente presidente onorario, Giuseppe Scandurra, presidente Fai, Maurizio Detalmo Mezzavilla, comandante provinciale dei Carabinieri di Messina, il dott. Vincenzo Mauro, Questore di Messina e Carlo Guglielmotta, il primo imprenditore santagatese ad essersi ribellato alla mafia dei Nebrodi. Al termine della trasmissione sono stati estratti i due vincitori dell’iniziativa promossa dall’ACIS nel periodo natalizio “Scegli chi ha scelto”. Con una spesa minima di 30 euro, in uno dei negozi aderenti all’associzione, si aveva diritto ad un biglietto. I nomi dei due fortunati vincitori che potranno godersi un viaggio in Tunisia sono: Cinzia Notaro di San Marco d’Alunzio con il biglietto n. 5027 e Sebastiano Buttafarro di Tortorici con il biglietto n. 4016.

Andrea Sturniolo

Annunci

Pubblicato il 11 gennaio 2009 su Senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: